CLORATORE o CLEARWATER: IL SISTEMA AD ELETTROLISI DEL SALE, ANCHE PER PISCINE FUORITERRA.

ELETTROLISI DEL SALE

il “cloratore” o “clorinatore” è un apparecchio che produce il disinfettante necessario a partire dall’acqua salata tramite un processo di elettrolisi del sale.

Viene prodotto da tante aziende con applicazione principale su piscine interrate, ma esistono alcuni produttori, ad esempi INTEX che hanno progettato un apparecchio di elettrolisi del sale che funziona molto bene con un costo molto più contenuto rispetto alle centraline nate per l’utilizzo su piscine interrate.

Il prodotto della INTEX per piscine fuoriterra si chiama  “Krystal Clear” e, sulla base della nostra esperienza di installazione a decine di clienti,  possiamo dire che semplifica la manutenzione (relativamente alla parte chimica), oltre ad essere molto apprezzato perchè crea una disinfezione “più naturale”, seppur sempre a base di cloro.

Da qui il primo mito da sfatare:  Molti clienti vengono in negozio ad acquistare un clorinatore perchè non vogliono più saperne del cloro!  ma in realtà il processo di elettrolisi al sale produce dei disinfettanti a BASE DI CLORO!

 

Ecco come funziona:
Si aggiunge del sale all’acqua della piscina e lo si fa sciogliere.
L’acqua leggermente salata viene filtrata e prima di rientrare in piscina va fatta passare attraverso il cloratore o clorinatore o”INTEX Krystal Clear”. In questo apparecchio viene creato , tramite un processo di elettrolisi, il cloro gas (e, per effetto di altre reazioni chimiche anche ipoclorito di sodio (cloro liquido)). Questi composti sono potenti biocidi (disinfettanti) naturali che uccidono germi e batteri, proprio come farebbe il cloro in pastiglie.

La differenza però è che il cloro in polvere e in pastiglie che si compra in negozio, così come l’antialghe sono prodotti chimici che vengono spesso additivati da tante “schifezze” (stabilizzanti, collanti, ecc)  che in tutti i casi rappresentano SOSTANZE CHIMICHE  ASSORBITE DALLA NOSTRA PELLE, O PEGGIO BEVUTE (sopratutto dai bimbi!!!).

Nel caso del cloratore o clorinatore o”INTEX Krystal Clear”, il cloro prodotto è “PURO”, ovvero cloro GAS (Cl2) e cloro liquido (NaClO).

L’azione disinfettante inizia all’interno del vaso di elettrolisi ( un tubo trasparete dove si vede appunto l’emulsione gassosa che si forma con il processo elettrolitico.), per completarsi infine all’interno della piscina (dove si forma anche cloro liquido).

Ma perché questo sistema è così diffuso? Funziona veramente? Se sono allergico/a  al cloro può essere un’alternativa? Utilizzando questo sistema posso Evitare di mettere altri prodotti ? Devo utilizzare un sale particolare?
Queste (e molte altre) sono le domande che ci vengono poste più spesso…

ANDIAMO PER ORDINE:

I VANTAGGI DEL cloratore o clorinatore o”INTEX Krystal Clear”

  1. il processo di elettrolisi è utilizzato nell’industria per tantissimi scopi, ed in molti campi… nelle piscine viene utilizzato per creare del disinfettante con lo scopo di ridurre al minimo l’utilizzo di altri prodotti chimici.
    Il cloratore o clorinatore o”INTEX Krystal Clear” ha un costo abbastanza contenuto: partiamo da 150/200€ per quelli da piscina fuori terra! Per questo ( e molti altri vantaggi che vedremo più avanti…) è un sistema molto diffuso.
  2. Il sale da utilizzare è un prodotto economico e facile da reperire.
  3. Il sale impiegato durante il processo di elettrolisi ha un consumo “trascurabile”, quindi si può affermare che con questo sistema si ha una autoproduzione di cloro “sul posto”. questo signIfica che non SPENDERAI + SOLDI PER ACQUISTARE DEL CLORO IN PASTIGLIE e ANTIALGHE!
  4. Il cloratore o clorinatore o”INTEX Krystal Clear” si può utilizzare per quasi tutte le acque, salvo i casi con acque molto “dure” che però possono essere trattate preventivamente. Anche acque di pozzo, spesso con metalli disciolti dovrebbero essere trattate con prodotti sequestranti prima della messa in funzione della piscina.
  5. L’acqua leggermente salata (parliamo di 3,5 g di sale per ogni litro di acqua (la concentrazione di sale è circa 8 volte meno rispetto all’acqua di mare)) non è per niente fastidiosa, anzi risulta più “morbida” al tatto. Immergendoci in acqua leggermente salata il nostro corpo sarà in un ambiente più confortevole per le mucose e gli occhi  (le nostre lacrime sono salate). La pelle tenderà a seccare meno, così come per i capelli.Inoltre con acqua leggermente salata (che ha una densità maggiore rispetto all’acqua dolce) l’antipatico effetto di “pelle cotta delle dita delle mani”, tipico di quando si sta in acqua a lungo,  sarà  notevolmente ritardato.
  6. Il sale sciolto in acqua è un elemento naturale che “rilassa” (quando siamo stanchi e volgiamo rilassarci facciamo un bel bagno con dei “sali” aggiunti nella vasca… ovviamente in funzione del tipo di sale (sali di magnesio, ecc) abbiamo degli effetti differenti, ma il principio è lo stesso! Il cloruro di sodio è un disinfettante naturale!
  7. il cloro prodotto è “PURO”, ovvero cloro GAS (Cl2) e cloro liquido (NaClO).
  8. Il cloratore o clorinatore o”INTEX Krystal Clear” si può utilizzare su qualunque piscina fuoriterra!

    Se hai già una piscina, e VUOI UN CONSIGLIO SU QUALE CLORATORE E’ INDICATO PER TE  inviaci subito un messaggio a:
    tel: 0039031942510
    mail:  info@castelflora.it
    messenger: @CASTELFLORA.PISCINE
    WhatsApp: +393911404546
    lasciando il tuo nome, cognome e numero di telefono! verrai subito contattato da un nostro tecnico per avere una consulenza gratuita  e personalizzata!

    oppure dai un’occhiata ai nostri CLORATORI>>> troverai info utili sul giusto abbinamento!

GLI  SVANTAGGI DEL cloratore o clorinatore o”INTEX Krystal Clear”

  1. IL cloratore o clorinatore o”INTEX Krystal Clear” con il suo funzionamento tende ad alzare il pH dell’acqua. questo fattore può rappresentare uno svantaggio sopratutto in quei casi dove il naturale equilibrio dell’acqua (vedi bilancia di Taylor) ci porta ad avere un ph superiore a 7,2… Per effetto del cloratore il pH trenderà ad alzarsi e quindi dovremo intervenire  manualmente per abbassarlo! Niente di preoccupante ovviamente! Basta saperlo.
    (N.B.: la regolazione del pH a 7,2 è MOLTO IMPORTANTE se vuoi avere l’acqua cristallina con un tenore di cloro basso! Ricordati SEMPRE, che l’obiettivo NON E’ SOLO QUELLO DI AVERE L’ACQUA PULITA. Questo è facile da ottenere: basta buttare tantissimo cloro! peccato che il CLORO è  un potente biocida, che se usato male oltre ad uccidere germi e batteri finisce col dare fastidio anche agli esseri umani (bruciore degli occhi, pelle irritata, ecc). Il nostro OBIETTIVO è avere acqua disinfettata, cristallina, e con una concentrazione di disinfettante  in vasca (cloro libero ad esempio) entro i valori imposti dalla normativa (per il cloro libero ad esempio la concentrazione massima è di 1,5 PPM, noi consigliamo di stare intorno a 1 PPM).
  2. Lacqua salata non si può smaltire in fogna, o nell’ambiente così com’è! La normativa impone una diluizione per abbassare le concentrazioni di sale fino ad arrivare ai limiti imposti.
    1. il CLORATORE O CLEARWATER INTEX  è dimensionato dal produttore con utilizzo di sale STABILIZZATO(*). Se però utilizzi  sale naturale “puro”  come consigliamo noi di CASTELFLORA PISCINE il cloro prodotto è molto volatile e quindi non avrai accumulo di cloro in vasca! E’ un vantaggio molto importante, ma il cloratore risulterà sottodimensionato. Il nostro consiglio è di utilizzare UN INTEX 26670 CLORINATORE CON SISTEMA E.C.O per piscina fino a 30/ 35 mc, ed un INTEX 26668 CLORINATORE CON SISTEMA E.C.Oper piscina fino a 25  mc.
      Se hai una piscina più grossa non c’è problema! dovrai solo adottare qualche accorgimento in più, che ti porterà notevoli vantaggi al lato pratico!
      Inviaci subito un messaggio a:

      tel: 0039031942510
      mail:  info@castelflora.it
      messenger: @CASTELFLORA.PISCINE
      WhatsApp: +393911404546
      lasciando il tuo nome, cognome e numero di telefono! verrai subito contattato da un nostro tecnico per avere una consulenza gratuita  e personalizzata!

      (*)Utilizzando  acqua di rete (nel caso di primo riempimento) si dovrebbe immettere del sale “stabilizzato”. Questo perché il cloro prodotto dal cloratore è molto volatile e viene facilmente distrutto dai raggi UV… per questo motivo si dovrebbe aggiungere all’acqua della piscina un prodotto che serve per “proteggere” il cloro dai raggi UV in modo che possa restare in vasca per il tempo necessario a svolgere l’azione disinfettante. Questo prodotto è un acido isocianurico che viene chiamato appunto stabilizzante.

      Attenzione però: a differenza del cloro o di altri prodotti ossidanti, (che non si accumulano) lo stabilizzante in piscina non si può togliere, se non cambiando l’acqua! Inoltre, se raggiunge concentrazioni maggiori di 50 gr/mc, tende ad inibire l’efficacia del cloro! Non si deve dimenticare che lo stabilizzante è contenuto già nella maggior parte dei prodotti chimici per piscina. Questo significa che quando facciamo un trattamento shock (con del cloro in polvere ad esempio) immettiamo senza volerlo delle quantità di stabilizzante!
      Per tutti questi motivi consigliamo l’utilizzo di sale non stabilizzato, purché sia puro, pulito e fine. Noi utilizziamo del sale alimentare extra fine in sacchi da 25 kg. Utilizzando sale naturale avremo tutti i benefici del sistema ad elettrolisi, ma potremmo avere un cloro molto volatile e quindi poco disinfettante in vasca, sopratutto se esposta al sole e in estate! per questo motivo consigliamo di acquistare un cloratore sovradimensionato rispetto a quello consigliato dal produttore.

Come  avrai capito noi di Castelflora Piscine consigliamo l’utilizzo del cloratore a patto che  non lo  si consideri come sostituto di ogni trattamento chimico! 

Dovrai verificare l’alcalinità e durezza dell’acqua, e continuare a regolare il pH spesso, anzi forse con più frequenza; è consigliato fare un trattamento d’urto mensile, o quando se ne presentino le necessità (dopo un temporale, dopo un forte utilizzo della piscina, con acqua molto calda, ecc.). Dovrai inoltre misurare il tenore di cloro con un tester fotometrico a pastiglie, in modo da regolare la produzione di cloro agendo sulla programmazione del cloratore ed al limite sulle ore di filtrazione giornaliere al fine di avere SEMPRE un minimo di cloro libero in vasca.

Per ogni dubbio e/o richiesta siamo a disposizione ai nostri recapiti indicati in questa pagina.

Attendiamo i vostri commenti che saranno per noi fonte di ispirazione e approfondimenti sempre più accurati!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *